Destinazioni,  Umbria

Castiglione del Lago, un meraviglioso borgo sul lago Trasimeno (Umbria)

Castiglione del Lago è uno dei borghi più affascinanti della penisola. Nel cuore dell’Umbria, sulle sponde del lago Trasimeno, è una meta imperdibile soprattutto in Primavera.

COSA VEDERE:

  • Lago Trasimeno
  • Chiesa di Santa Maria Maddalena
  • Corso Vittorio Emanuele
  • Castello del Leone
  • Palazzo della Corgna

LA NOSTRA VISITA:

Il cielo minaccia pioggia, ma noi armati di ombrelli non potevamo perderci una visita a Castiglione del Lago, in Umbria, dove è in programma, una delle più caratteristiche manifestazioni della regione: La Festa del Tulipano.

Il paese, tra i più belli d’Italia, sorge su un promontorio di roccia calcarea, formatosi in seguito ad alcune alluvioni che nei secoli hanno interessato quest’area.  Dall’alto, il borgo, domina la valle che lo ospita, mantenendo uno sguardo attento verso le pendici del monte, dove placido e cheto, si distende il Lago Trasimeno.

Un tempo, prima che gli eventi naturali modificassero il territorio circostante, la cittadella rappresentava la quarta isola del lago, insieme alle ancora visibili Isola Maggiore, Isola Minore e Isola Polvese, più grande in estensione e tutt’oggi abitata.

Prima di incamminarci nei vicoli che portano al centro di Castiglione, ci fermiamo sulle rive dell’ampio specchio d’acqua. Un raggio di sole che sferza le nuvole, richiama l’attenzione su una piccola zona al centro del lago, tra il verde brillante e l’azzurro acceso che fino a pochi minuti fa era celata dal cielo grigio.

Ci sediamo.

Comode panchine sotto grandi alberi, curatissimi prati verdi, colorati giochi per bambini. Simpatiche papere, con il loro starnazzio, rompono il silenzio di un luogo incantato dal quale non vorremmo più andare via.

Facciamo una passeggiata, sembra che la pioggia non arrivi per il momento e noi ne approfittiamo.

E’ ora di pranzo. Prendiamo posto in un piccolo ristorantino vista lago; meglio rifocillarci prima della salita che conduce al cuore della città e della festa.

Da dove iniziamo? Non credevamo certo di aver una così ampia scelta di piatti tipici locali!

I piatti tipici

Una porzione di zuppa, detta “tegamaccio” da dividere in due, per poi assaggiare il brustico, pesce arrostito su una brace di canna lacustre, la carpa regina in porchetta e una gustosa frittura di pesce di lago e persico, che mia figlia ha trovato squisito. Non potevamo non provare la fagiolina del Trasimeno, una particolare varietà di fagiolo coltivata proprio nell’area dell’omonimo parco regionale.

Dopo il lauto pasto è giunta l’ora del divertimento.

Si sale.

Fino alle mura.

Una cinta di pietra, testimonia quanto nei secoli scorsi la posizione strategica del borgo, fosse un prezioso “bottino” da conquistare. Da alcuni reperti, tra cui delle tombe, i cui resti si trovano alla base del monte, si sono potute ricostruire remote vicende, che raccontano storie di lotte per imporre il proprio dominio da parte di etruschi e romani, che videro questi ultimi vittoriosi, impadronirsi della città.

Arriviamo in cima. Entriamo attraverso la medievale Porta Senese, ricostruita all’inizio del 900, e incontriamo subito, all’inizio del corso principale, uno dei luoghi di culto più importanti del paese: la Chiesa di Santa Maria Maddalena.

La vediamo.

Continuiamo poi, lungo Corso Vittorio Emanuele.

Fiori e colori, si mischiano al color cotto delle abitazioni. Scorci panoramici e profumi di diversa provenienza ci accompagnano fino a una delle maggiori attrazioni di questa località: il Castello del Leone.

La Fortezza

Così chiamato per la sua particolare forma pentagonale che ricorda appunto la costellazione del leone, fu costruito per volere di Federico II di Svevia all’inizio del XII secolo. La fortezza si pone a dominio sul paese e sull’intera vallata circostante ed è contraddistinta da un torrione alto ben 39 metri, posizionato all’interno delle mura.

Entriamo a conoscerlo.

Anche se oggi è principalmente un teatro dove vengono messe in scena opere folcloristiche, esplorare alcune aree e percorrere le mura riesce a catapultare i visitatori nel Medioevo, portando la mente a tempi lontani in cui signorotti e dame camminavano su quelle stesse pavimentazioni che sono attualmente presenti.

La vista da qui è incredibile. Un panorama mozzafiato, idilliaco e suggestivo. Lo sguardo volge verso il lago. Il momento così romantico, fa affiorare alla mente la leggenda di Agilla e Trasimeno, il giovane cavaliere che si pensa abbia dato il nome al lago. Che questo castello sia stato muto testimone della loro storia? Non possiamo saperlo…

Palazzo della Corgna

Proseguiamo e giungiamo alla rocca, che attraverso un antico passaggio è direttamente collegata al Palazzo della Corgna, oggi sede del Comune. Questa reggia, famosa per aver ospitato personaggi illustri come Niccolò Machiavelli e Leonardo da Vinci, è caratterizzata da meravigliose sale decorate da affreschi ad opera di Pomarancio. Esse, periodicamente, ospitano mostre temporanee di notevole prestigio. La fortuna ha voluto, che ora, durante la nostra visita, ci sia esposta una delle collezioni di Marc Chagall. Davvero emozionante!

Usciamo e finalmente l’evento clou della giornata ha inizio. Il corteo storico della Festa dei Tulipani che dal 1956 inebria le vie di profumi floreali, e li rallegra con musica e spettacoli itineranti prende il via.

 Ora, non ci resta che continuare a goderci la festa!

INFORMAZIONI UTILI:

EVENTI E FESTE:

Evento profumato con protagonisti i coloratissimi tulipani. Spettacoli itineranti, musica, cortei storici e sfilata di floreali carri allegorici per rallegrare le vie cittadine.

  • APRILE : Meeting di primavera

Festa per gli appassionati di sport di volo. Aerei e mongolfiere in un incontro internazionale di aviatori e amanti del genere.

  • MAGGIO: Coloriamo i cieli

Evento che vede protagonisti decine e decine di aquiloni pronti a riempire di colore il cielo sopra Castiglione del Lago.

  • MAGGIO: Marathon Bike

Manifestazione sportiva ciclistica tra le più antiche del territorio.

  • AGOSTO: Rassegna internazionale del Folklore

Gruppi folkloristici di tutto il mondo si esibiscono in un evento unico.

  • NOVEMBRE: Piaceri del Lago

Appuntamento con la gastronomia tipica locale e presentazione dei prodotti rappresentativi della zona: pesce di lago, olio e vino.

DOVE MANGIARE:

  • La Capannina”, ristorante, via Lungolago, 20 Castiglione del Lago

DOVE DORMIRE:

  • Agriturismo “Azienda Agricola La Cerreta”, Via Cerreta, 5 località Sanfatucchio (Pg) – Ospitalità e Relax immersi nella natura a pochi chilometri dal paese di Castiglione e dal Lago. Degustazione prodotti, Visite guidate, Fattoria e un Parco d’arte regaleranno un valore aggiunto al vostro soggiorno.

NEI DINTORNI:

ARTICOLI CORRELATI:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *