cascata delle marmore
Destinazioni,  Meraviglie della Natura,  Parchi Naturali e Giardini,  Umbria

Le Cascate delle Marmore, acqua e natura nel Polmone Verde d’Italia (Umbria)

Con il caldo tremendo di questa estate, dovevamo trovare un posto che ci rigenerasse, lontano dalla folla e dal sole troppo forte.

Abbiamo allora pensato di abbinare il tutto ad una bella camminata, e così, in questa domenica da bollino nero, ci dirigiamo incuranti delle previsioni autostradali, in Umbria, verso le splendide Cascate delle Marmore.

InformazionI e consigli:

Iniziamo con darvi un’informazione importante: ci sono due punti di accesso, quello del belvedere superiore e quello del belvedere inferiore. Noi abbiamo optato per il percorso che comincia dall’accesso superiore, meno impegnativo a livello fisico poiché è completamente in discesa e inoltre vi dà la possibilità di tornare comodamente al punto di partenza, una volta ultimato il giro, con una navetta che parte ogni 15/20 minuti.

Non adatto assolutamente ai passeggini, se avete bimbi piccoli vi consigliamo senza ombra di dubbio il marsupio. All’interno del parco troverete aree picnic e ristoro per rifocillarvi, ma comunque portatevi dietro una bottiglia di acqua, c’è un po’ da camminare!

LA NOSTRA VISITA:

Dopo questi dettagli, torno a raccontarvi la nostra giornata. Cominciamo la gita e già la vista del primo salto d’acqua ci lascia a bocca aperta. La ammiriamo per qualche istante e cerchiamo di capire se è questa la parte di cascata che ha dato origine alla famosa leggenda del velo da sposa.

Crediamo di si, e dopo una foto e un selfie che male non ci sta, scendiamo per il sentiero fino al Balcone degli Innamorati.

La cascata ora è proprio lì piena e scrosciante. Per vederla si passa per un breve tratto all’interno di una galleria scavata nella roccia ma, mi raccomando, impermeabile alla mano perché affacciandovi dalla terrazza, ne uscirete completamente bagnati.

Una curiosità: sapete perché questo punto si chiama proprio degli innamorati? Naturalmente perché come in ogni posto meraviglioso o romantico, aleggia su di esso una leggenda, meno religiosa rispetto a quella del velo da sposa, ma altrettanto affascinante, parliamo del mito di Nera e Velino.

Un po’ zuppi, e leggermente infreddoliti continuiamo a scendere. A questo punto si diramano i diversi percorsi, che danno modo di osservare le cascate, da ogni prospettiva, angolo e distanza.

Un’esperienza immersi tra natura e meraviglia. Attenzione però, il rilascio dell’acqua avviene solo in alcuni orari! Eh sì, perché si tratta di una cascata a flusso controllato; un grande lavoro di ingegneria è stato fatto in questo luogo, un tempo paludoso, che ad oggi invece, risulta essere una delle principali risorse per l’energia idroelettrica della vicinissima città di Terni.

Dopo una mattinata di cammino, per l’ora del pranzo, sostiamo in una delle aree picnic, in attesa che l’acqua venga riaperta e quindi per poter godere a pieno l’ultimo percorso che c’è rimasto da intraprendere.

Nel frattempo sotto l’ombra degli alberi, con il rumore dell’acqua e un leggero venticello, mentre ci riposiamo, io mi diletto a leggere alcune curiosità legate a questo posto magico, mistico e misterioso.

Sembra infatti che oltre le storie e i racconti, sia stato luogo di ispirazione per molti artisti, poeti e scrittori. Il mio sogno ad occhi aperti, nel fantastico mondo delle leggende, viene interrotto dal suono di una sirena. Questa specie di allarme viene dato per tre volte (20, 10, 5 minuti) prima della riapertura dell’acqua.

Raccogliamo le nostre cose e continuiamo per l’ultimo percorso. Arriviamo al belvedere inferiore e qui il panorama non ha descrizione utile per spiegarlo. La vista della totalità della cascata è uno spettacolo eccezionale, qualcosa da vedere con i propri occhi, la totalità dei 165 mt davanti a noi.

La bellezza delle più alte cascate d’Italia sgorganti dall’alto a formare un arcobaleno bellissimo, lascia nel nostro cuore un ricordo indelebile e meraviglioso.

INFORMAZIONI UTILI:

Se volete avere delle informazioni dettagliate sugli orari d’apertura, il costo dei biglietti, della navetta di trasporto e per sapere come raggiungere le cascate potete consultate il sito ufficiale :

www.cascatadellemarmore.info

NEI DINTORNI:

ARTICOLI CORRELATI:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *