Destinazioni,  Lombardia

Desenzano del Garda, il borgo gioiello sulle rive del Lago di Garda

Tra ponticelli, fiori e piccole imbarcazioni, visitare Desenzano del Garda è puro piacere per gli occhi.

COSA VEDERE:

  • Porto Vecchio
  • Palazzo Todeschini
  • Castello di Desenzano
  • Duomo di Santa Maria Maddalena
  • Museo Archeologico “G.Rambotti”
  • Resti della Villa Romana
  • Lungolago

IL NOSTRO TOUR:

Arrivati nel centro della cittadina, la più popolata del Lago di Garda, a sorprenderci è la vivacità del posto. Bar, ristoranti, botteghe e musica ci accompagnano in un tour del paese davvero gradevole.

La prima cosa di cui ci innamoriamo è sicuramente il Porto Vecchio. Risalente al 1274, rappresenta quello che una volta era uno dei più importanti snodi commerciali del Nord Italia, dove arrivavano generi alimentari di vitale importanza come grano.

Affascinante, raccolto, seducente muove le sue acque placide all’ombra di Palazzo Todeschini, uno splendido edificio caratterizzato da quindici arcate, antica sede comunale, che oggi ospita numerose mostre temporanee.

Il Castello

Il richiamo del lago, qualche metro più in là, non ci distrae però dalla magnificenza del Castello di Desenzano, che imponente domina dall’alto il paese. Costruito intorno al 1400, fu nel tempo, testimone di vicende e guerriglie, diventando anche, rifugio dei ghibellini durante il conflitto con i guelfi. Ad oggi di esso ne restano le quattro torri, il Mastio e le Mura perimetrali, sulle quali è possibile effettuare quello che una volta era il Camminamento di Ronda e deliziarsi del panorama mozzafiato quasi senza confini.

Il Centro Storico

Passeggiamo un po’ per le vie del centro, tra ristori e negozi di ogni genere fino ad incontrare il barocco Duomo di Santa Maria Maddalena, dove nella cappella è conservato il dipinto, ultimato nel 1738, dedicato a “l’ultima cena” ad opera di Tiepolo. Entrando le maestose e austere colonne sembrano voler accrescere la sacralità del posto. Rimaniamo muti e ascoltiamo il silenzio… come è strano in un paese vitale come Desenzano.

Prima di rilassarci sul lungolago, ci rechiamo in un posto davvero interessante, il Museo Archeologico “G. Rambotti”. Incredibilmente affascinante custodisce reperti storici del Paleolitico e dell’età del Bronzo tra cui un aratro risalente al 2000 a.C., considerato il più antico del mondo.

Ci incamminiamo tra le stradine, che profumano di limone e di pesce. Sui tavoli dei ristoranti spiamo alcune specialità locali che vogliamo assolutamente assaggiare, la frittura di aole, il coregone, il luccio alla barcaiola e il baccalà in umido.

Il Lungolago

Tornando verso il centro, il vento ci spinge a rincorrere qualche verde foglia in direzione delle sponde del lago. Anche il sole, che riscalda sempre più questa giornata di primavera, ci consiglia di seguirlo e noi decidiamo di accogliere il suo invito.

Che meraviglia.

La vista è incantevole, il lago accarezza la costa.

Già dai tempi degli antichi Romani, come si evince dai resti della centralissima Villa Romana, questo litorale fu scelto dai nobili come residenza estiva per la sua bellezza e la posizione strategica per le comunicazioni con Roma, grazie alla vicina Via Emilia. Di certo, il fascino del lago non rimane inosservato, né anticamente né ora quando i nostri occhi si perdono nel blu delle piccole onde.

Restiamo qui senza badare allo scorrere del tempo, assorti, ad ammirare il lago.

È giunta l’ora di andare. E con Desenzano nel cuore, continuiamo il nostro giro alla scoperta di altri gioielli affacciati sul Lago di Garda.

PIATTI E PRODOTTI TIPICI:

  • Frittura di Aole
  • Coregone
  • Luccio alla Barcaiola
  • Baccalà in Umido

EVENTI E FESTE:

  • GIUGNO/AGOSTO: Regata remiera

Regata che coinvolge le città che si affacciano sul Lago, organizzata dalla Lega Bisse del Garda.

  • AGOSTO: Notte d’Incanto

Manifestazione folcloristica di Ferragosto, dove centinaia di lumini vengono portati dalle imbarcazioni al largo della costa in attesa dei fuochi pirotecnici.

  • SETTEMBRE: Festa dell’Anitra

Evento della tradizione che rallegra la città con musica, balli e giochi oltre a una vasta offerta di degustazioni enogastronomiche.

NEI DINTORNI:

ARTICOLI CORRELATI:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *