Abruzzo,  Destinazioni

Parco Nazionale d’Abruzzo: Passeggiata nella Natura fino alla Cascata delle Ninfe (Abruzzo)

Per una piacevole giornata da passare all’aria aperta, scegliamo il Parco Nazionale D’Abruzzo. Tante sono le località che ne fanno parte e, altrettanti, i luoghi incontaminati da poter ammirare.

Oggi abbiamo pensato di dirigerci verso la Cascata delle Ninfe, nella riserva naturale integrale della Camosciara, lungo la strada che collega Pescasseroli Villetta Barrea in Abruzzo.

Questa zona, primo nucleo attorno al quale si è sviluppato il parco, è conosciuta come “Anfiteatro d’Abruzzo” ed è molto importante a livello faunistico nazionale poiché ospita un gran numero di specie autoctona di camosci.

LA NOSTRA PASSEGGIATA:

Parcheggiamo a Piazzale Alto, un’area a pagamento attrezzatissima con bar, tavolini per picnic e giochi per bambini.

Da qui, partono diversi sentieri, tutti di difficoltà differenti, ma quello che vogliamo intraprendere noi è sicuramente il più adatto per le famiglie e per chi non è un esperto escursionista. E’ il percorso G5, semplice, pianeggiante e anche di breve durata. Si può percorrerlo in svariati modi: a cavallo, in bici, con il trenino o a piedi. Noi optiamo per l’ultima soluzione, ma sicuramente ogni volta che torneremo, ci divertiremo a provare pian piano tutte le altre alternative.

Durante il cammino, costeggiamo le sponde del torrente Scerto, che scorre placido tra la terra selvaggia e gli alberi di Faggio.

Ci accompagna il cinguettio degli uccelli.

Pareti calcaree e rocce dolomitiche ci proteggono lungo la strada.

Guardiamo con attenzione le numerose piante e fiori che incontriamo, soffermandoci a leggere le caratteristiche dettagliatamente spiegate in un itinerario didattico che, tramite cartelli, fornisce informazioni sulla flora e la fauna locale.

Di tanto in tanto, cerchiamo di avvistare qualche camoscio che vive nel bosco, ma senza fortuna.

Dopo circa un quarto d’ora di passeggiata arriviamo alla Cascata delle Tre Cannelle, che ci dà un assaggio di quel che troveremo alla fine del percorso. Piccola e solitaria comunica che allo spettacolo più bello mancano solo cinque minuti di cammino.

Dopo poco… Eccoci! Siamo alla Cascata delle Ninfe.

Attraversiamo il ponte e da qui, ammiriamo questo spettacolo naturale e suggestivo da un palco in prima fila. Vorremo raggiungerla, ma non si può. La sua integrità è preservata da un divieto e da una corda sul pontile, quasi fosse un’opera museale.

Ci fermiamo. La osserviamo. La fotografiamo. Cerchiamo di immagazzinare nella mente l’immagine restando immobili ad ascoltare, percepire, respirare.

Dopo qualche minuto lasciamo posto a chi come noi, vuole godere dello spettacolo e torniamo indietro, percorrendo a ritroso il tragitto di andata.

Il sole tramonta, una sosta a Pescasseroli e si torna a casa.

Lasciamo quest’area del Parco Nazionale, stanchi, ma rigenerati nel cuore e nell’ animo.

INFORMAZIONI UTILI:

Dal Parcheggio (a pagamento) si può percorrere a piedi il percorso G5 di difficoltà T (turistico) per raggiungere in 15 minuti la prima cascata (delle Tre Cannelle) e con ulteriori 5 minuti la seconda cascata (delle Ninfe).

In loco si può usufruire del sevizio bar, dell’area picnic, o si può scegliere di arrivare alle cascate con il trenino turistico o a cavallo in escursione guidata.

NEI DINTORNI:

  • Villetta Barrea
  • Pescasseroli
  • Opi

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *